CHI SIAMO?


CONSORZIO B.I.M. PIAVE TREVISO

Che cosa è il Consorzio dei Comuni del Bacino Imbrifero Montano del Piave appartenenti alla Provincia di Treviso, o più semplicemente Consorzio BIM Piave di Treviso? Di che cosa si occupa? Quale ruolo svolge nel governo del territorio? Qual’è la sua storia? Quali sono i suoi obiettivi?

Per molti trevigiani la risposta a questi interrogativi non è automatica e scontata. Nonostante abbia alle spalle una storia lunga più di mezzo secolo, il Consorzio tra i 34 Comuni Trevigiani resta infatti un “oggetto misterioso” del quale si sa poco o nulla. Forse i più lo identificano con la sola metanizzazione. Eppure la sua incidenza sul territorio c’è stata e c’è tuttora.

Il Consorzio BIM Piave è gestito da una struttura molto snella che utilizza per il proprio funzionamento meno del cinque per cento delle risorse messe a bilancio. Ciò significa che il 95% delle risorse che introita grazie ai sovracanoni idroelettrici, che sono ora la sua unica fonte di entrate, sono investiti per lo sviluppo economico e sociale del territorio dei Comuni trevigiani Consorziati.

Va evidenziato che il Consorzio gestisce risorse derivanti dalle Società elettriche, che pertanto utilizza una risorsa finanziaria che non grava sulla finanza pubblica locale oltre ad essere di esclusiva competenza dei Comuni. Tutto ciò è un esempio di federalismo in vigore da più di 55 anni considerando altresì che le risorse incassate vengono reinvestite per lo sviluppo socio economico del territorio dei Comuni soci.